L’Eremo di S.Girolamo

A circa 1 km ad Est del Convento di Sant’Angelo si trova l’Eremo di S. Girolamo. Il suggestivo complesso eremitico fu dimora di Fra Girolamo Gabrielli che nel 1525 si ritirò in questo luogo in penitenza e ne fece la sua casa. La dedica del romitorio , quindi s’ispira al nome del suo fondatore. L’eremo è scavato in un masso erratico dove vennero ricavati diversi ambienti: una piccola chiesa con sopra due camerette, un piccolo chiostro con cisterna, la stalla e la cantina. Il lavoro fu eseguito da mastro Foglietti di Canepina e fu ultimato in circa due anni. Nel 1527 l’eremita, però, subì un furto da parte delle truppe lanzichenecchi al seguito di Carlo V ed, a seguito di questo episodio, lasciò l’eremo. L’eremo venne, poi, occupato saltuariamente da altri eremiti.