L’Eremo di S. Girolamo

Posizione e orografia: Poco oltre il Convento di Sant’Angelo alle pendici del Monte Fogliano (indicazioni per Convento di S. Angelo da Cura), si stacca dalla carreggiata il sentiero che conduce, procedendo per circa 1km in salita verso Est, all’Eremo di S. Girolamo. 

Tipologia dei monumenti: Eremo rupestre (1525). Scavato in un masso erratico, comprende una cappella ancora consacrata e una terrazza a cui si accede da una scala in legno.

Stato di conservazione del sito: Buono. L’eremo di S. Girolamo e la Cappella, sono monitorati dalle associazioni del territorio (si veda “Segnaletica”) .

Accessibilità: Accesso libero. Escursione facile, con calzature e abbigliamento adatti. Dalla strada che costeggia il convento di S. Angelo, oltre il convento, si dipana il sentiero in salita attraverso il bosco di Monte Fogliano. In 10/15 min. di cammino, procedendo in linea retta dall’inizio del sentiero, si raggiunge l’eremo, chiaramente visibile e accessibile. Si sconsiglia l’utilizzo della scala in legno per accedere alla terrazza in quanto pericolante. 

Segnaletica: Segnaletica a cura delle associazioni del territorio (A.S.D. Monte Fogliano, cartelli in legno) Accessibile a piedi o in mountain bike. SEGNALATO SU GOOGLE MAPS.

Mappa archeologica/tabellone informativo: presenti in In situ due tabelloni informativi riportanti la storia e la descrizione dell’Eremo. 

Antica Via di appartenenza: Deviazione dal percorso della Via Cassia/Francigena a N.E. di Vetralla.

1