Pro Loco Vetralla

19 e 20 GIUGNO SCOPRI VETRALLA

La Pro Loco di Vetralla il 19 e 20 giugno 2021 presenterà SCOPRI VETRALLA, un progetto che ha l’obiettivo di riattivare arte, economia e artigianato locali e possiede in sé l’enorme potenzialità di coinvolgere un pubblico vasto ed eterogeneo, fatto di turisti, curiosi, appassionati, cultori. adulti,
bambini e adolescenti. Grazie al Patrocinio concesso dalla Regione Lazio con il Programma Regionale Eventi delle Meraviglie in favore delle manifestazioni storiche artistiche, religiose e popolari e al contributo della Fondazione Carivit, saranno presentate sei installazioni permanenti, dislocate in vari punti del territorio. Tre opere saranno installate a Vetralla presso la Villa Comunale Pietro Canonica, una nella frazione Cura di Vetralla nel Parco Comunale “Arnoldo Foà”, una nella frazione Giardino
sulla via Francigena e una nel Bosco di Monte Fogliano.
Attraverso i lavori degli artisti coinvolti, Vetralla avrà la possibilità di presentarsi come itinerario artistico, naturalistico ed enogastronomico in grado di attrarre il turismo nazionale ed estero. L’evento è in collaborazione con “IL PAPIRO ART”, bottega artistica con sede a Vetralla, che con il progetto Istantanee dell’artista Lidia Scalzo, proporrà un percorso sensoriale utilizzando, in modo innovativo, resine combinate con pigmenti naturali in una pittura materica, fruibile anche dai non vedenti.

Gli artisti:

Daniela Lai guida il suo laboratorio a San Pellegrino, cuore medievale di Viterbo. L’artista ha saputo recuperare le antiche tecniche artigianali del viterbese e la rarissima decorazione in rilievo a zaffera. Le sue opere saranno un omaggio alla Vetralla operosa.

Flavio Chimenton, artista attento alla valorizzazione degli ambienti del vivere quotidiano, presenterà il progetto Tuscia, terra operosa che recupera e unisce luoghi, oggetti, materiali, usi e costumi della tradizione contadina.


Ilaria Meli, con il suo progetto, La via Francigena, realizzato con una mistura di utensili tradizionali che vanno dalla grafite pura agli acquerelli, ci immergerà in un universo onirico e simbolico dove il percorso, diventa arteria che dal cuore si innerva, fino ad irrorare la mano.

Marco Brama presenterà Videndum et Audiendum, un percorso audiovisivo digitale permanente, che dialogherà con i suoni e le immagini della natura. Le opere virtuali e realizzate in materiale ecocompatibile, saranno visibili nei luoghi in cui sono state composte, grazie alla tecnologia dei QR Code e il tragitto lungo Monte Fogliano, sarà percorribile a piedi, in bicicletta e a cavallo. Nei giorni dell’evento, l’autore presenterà anche le installazioni Disinformazioni e Trash Vortex presso Palazzo Zelli.